Tra fiori di zucca e auto storiche, due giornate da incorniciare

Caldo, sole, tanta gente: le prime due giornate di Ternengo in Festa vanno in archivio con il segno più. Le specialità gastronomiche della Pro Loco tra cui i rinomanti fiori di zucca ripieni, la grigliata, la carne alla pietra e da qualche tempo anche dei deliziosi dolci, sono state al centro dell’attenzione generale. A questo, domenica, si sono aggiunte le auto storiche del raduno turistico del Trofeo Giovanni Bracco che ha portato i partecipanti alla scoperta di Miagliano e dell’ex Cotonificio Poma. Le prove di abilità hanno laureato quest’anno Cesare Brovarone e Guido Zanone su Alfetta che in un bel duello di precisione sul filo dei centesimi di secondo hanno avuto alla fine la meglio sui vincitori della prima edizione, Corniati-Mosca.  Belle auto, tutto è andato bene, grazie anche alla collaborazione dei comuni di Ternengo e Miagliano, di Nigel Thompson di “Biella the Wool Company”, di Roberto Lucca l’imprenditore che ha rimesso in funzione la storica centrale idroelettrica dell’ex cotonificio. Ecco qualche immagine della memorabile  giornata. DSC_0685 (Copia)

DSC_0686 (Copia)

DSC_0688 (Copia)DSC_0689 (Copia)

DSC_0701 (Copia)

DSC_0702 (Copia)

DSC_0711 (Copia)

DSC_0718 (Copia)

DSC_0725 (Copia)

DSC_0747 (Copia)

DSC_0748 (Copia)DSC_0749 (Copia)DSC_0750 (Copia)DSC_0752 (Copia)DSC_0765 (Copia)